Il Lago di Fiastra è uno dei laghi del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Creato negli anni Cinquanta come bacino idroelettrico sfruttando le acque del fiume Fiastrone, oggi è soprattutto una località molto apprezzata sia a livello turistico sia a livello sportivo.

Boschi e montagne fanno da cornice a questo lago situato a circa 650 metri sul livello del mare. La Valle del Fiastrone era nota già prima, per i numerosi reperti archeologici risalenti all’era neolitica e all’era paleolitica, visionabili presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche.

Dopo la costruzione della diga, una delle più profonde d’Europa, il Lago di Fiastra, grazie alla sua conformazione e alle caratteristiche del territorio che lo ospita, è divenuto luogo ideale per diversi sport. Le sue acque sono ricche di pesci quali trote, barbi, tinche, alborelle e persici reali, specie interessanti per chi pratica la pesca sportiva a colpo e il carpfishing.

Da molti anni qui si svolgono diverse gare di pesca sportiva e pesca notturna, oltre al Triathlon dei Monti Sibillini, una manifestazione che richiama atleti da tutta Italia; la competizione, che si svolge tra la fine del mese di giugno e l’inizio del mese di luglio, prevede tre fasi: la prima 1500 metri da fare a nuoto, poi una seconda da percorrere in bicicletta su di un percorso di 38 chilometri ed infine la corsa podistica di 10 chilometri che si sviluppa lungo le rive del lago.

Per gli sportivi coraggiosi si segnala il parco avventura-natura, sviluppando un percorso  su cui testare le proprie abilità. Le attività con cui mettersi alla prova sono: zip line e ponti tibetani; il tubing, sport acquatici in cui ci si muove lungo il fiume attraverso una sorta di ciambellone muniti di pagaia; l’hydrospeed, muniti di bob acquatico e pinne.

Ma il Lago di Fiastra è principalmente un luogo dove rilassarsi immersi nella natura. È sempre piacevole una giornata al lago, soprattutto se si hanno dei servizi a disposizione, come una spiaggetta attrezzata con ombrelloni, sdraio e un punto ristoro. Il lago è balneabile e si possono affittare pedalò e piccole barche con motore elettrico per non disturbare la quiete del posto. Inoltre intorno al lago sono presenti diverse aree di sosta con parcheggio, ideali per dei pic nic o per delle scampagnate con la famiglia o con gli amici.

Una parte della riva del lago si presenta più rocciosa e poco accessibilile, gradita dai falchi pellegrini per la nidificazione; mentre quella del lato destro attraversate da un sentiero natura che costeggia il lago dall’abitato di San Lorenzo fino all'altezza della diga. Lungo il percorso non vi sono particolari difficoltà, dunque ideale non solo per gli amanti del trekking ma anche per delle tranquille passeggiate. Il sentiero si snoda nei boschi di querce, lecci e aceri, con bellissimi scorci sulle cime dei Monti Sibillini e sui suoi borghi arroccati.

Nei dintorni meritano una visita i resti del castello dei conti Magalotti e la Pieve di San Marco in Colpolina con una cripta a 5 navate.